IT | EN
350
punti totali
Recupero e valorizzazione

Colori... amo la scuola! (seconda edizione)

prima
dopo
350 punti ottenuti

Dettaglio punti:

Progetto: 300 pt
Esperti: 0 pt
Utenti: 50 pt

Non è più possibile
votare questo progetto
Condividilo!

Ci ritroviamo un anno dopo con pennelli, raschietti, legnetti e tanta voglia di prenderci cura insieme del bene comune della scuola primaria statale di Serravalle d'Asti.
Ripetiamo l'iniziativa non perchè siamo a corto di idee, ma proprio per testimoniare l'importanza del proseguire un percorso di "presa in carico" collettiva e di condivisione del lavoro per rendere la nostra scuola sempre più colorata, accogliente, funzionale e partecipata.
Genitori e insegnanti, alunni ed ex alunni, abitanti di Serravalle vecchi e nuovi, persone sensibili, volontari della pro loco di Serravalle ed educatori aderenti alla Rete di Cooperazione Educativa, quest'anno sono stati coordinati e organizzati dai volontari migranti della società Agathon.
Avete capito bene, la novità di questa seconda edizione è che sono stati i ragazzi richiedenti asilo a organizzare direttamente i lavori per rendere la scuola dei sempre più bella.
Quest'anno sono stati realizzati principalmente dei lavori di allestimento e decorazione: è stata allestita una nuova classe per ospitare i nuovi “Bimbisvegli” di prima elementare, i corridoi della scuola sono stati trasformati in una distesa di foglie che raccoglieranno pensieri gentili, regole positive, frasi ispiratrici per una condivisione gentile degli spazi comuni.
Grazie alla splendida canzone di Yo Yo Mundi "Chiedilo alle nuvole" abbiamo pensato di "liberare i libri" (etimologicamente ci sta) dagli armadi chiusi della biblioteca scolastica esponendoli in scaffalature immaginifiche e aperte, rendendoli sempre disponibili ai piccoli lettori della scuola.
L'organizzazione logistica e le attività sono state sviluppate grazie alla disponibilità dei ragazzi migranti richiedenti asilo assistiti dalla società Agathon, insieme agli alunni, ex alunni e i maestri del progetto Bimbisvegli, ai genitori e ai volontari della Pro loco di Serravalle e del gruppo ex alpini locale e della Rete di Cooperazione Educativa, che si sono rimboccati le maniche per far vivere i muri con i murales e creare la biblioteca dell'immaginario.